In 250 alla XX Giornata APIUMAI


Grande successo ieri a Villalta di Gazzo Padovano per la tradizionale Giornata del Contoterziata

PADOVA - Il suggestivo salone di Villa Tacchi ha fatto da cornice ieri alla XX edizione della Giornata del Contoterzista organizzata da Apiumai di Padova. Quest'anno l’appuntamento è stato dedicato alla meccanizzazione agricola nell’agricoltura biologica e ha richiamato circa 250 contoterzisti della provincia. Sono intervenuti il presidente di Apiumai Damiano Merlin, il direttore dell’associazione Francesco La Gamba, il presidente dell’Unione Nazionale Agromeccanici – UNCAI Aproniano Tassinari e l’assessore all’agricoltura del Veneto Giuseppe Pan.

“Senza contoterzisti molte attività e realtà agricole non sarebbero possibili”, ha affermato l’assessore Giuseppe Pan. “Gli agromeccanici sono necessari per il diffondersi nel settore agricolo di mezzi tecnici moderni e di precisione, per la raccolta dei dati e il risparmio idrico. Per questo occorre una revisione degli organi ministeriali e una legge quadro aperta al mondo del contoterzismo. Senza innovazione l’agricoltura si impoverisce”. L’orizzonte tracciato dall’assessore è dunque quello del prossimo governo con un nuovo ministro per le politiche agricole.

L’importanza del ruolo dei contoterzisti può essere confermata solo da una politica di rilancio del settore. “Basti pensare che quasi l’80% di lavori quali la raccolta dei prodotti agricoli, i diserbi e le semine viene affidato ai contoterzisti”, ha evidenziato il presidente di APIUMAI Damiano Merin: “Per questo sono certo che il nostro costante impegno nel farci sentire dalle istituzioni possa finalmente farci acquisire quel ruolo e quella considerazione che la nostra categoria merita”.

Anche il presidente di UNCAI Aproniano Tassinari ha sottolineato la centralità dei contoterzisti come consulenti e operatori per le aziende agricole piccole e grandi: “Portano competitività alle aziende agricole e qualità ai consumatori. Agricoltori, contoterzisti, costruttori, produttori di mezzi tecnici sono i pilastri su cui poggia il settore. L’agricoltura ha raggiunto un livello di complessità e specializzazione tale da non permettere più alla politica di lasciare in un cono d’ombra anche solo uno di questi pilastri”.

La Giornata del Contoterzista è quindi entrata nel vivo con il tema l’agricoltura biologica e le imprese agromeccaniche: principi e potenzialità. Sandro Cappelli della cooperativa di bieticoltori Co.Pro.B ha presentato i dati dell’ultima, positiva, stagione bieticola, rinnovando lo spirito di collaborazione che unisce lo zuccherificio di Pontelongo con i contoterzisti padovani che sta portando a uno zucchero biologico 100% italiano; la consulente Tiziana Schiavo ha illustrato le recentissime regole per i depositi di carburante. Ester Giolo di AVEPA ha illustrato cosa significa fare biologico e quali siano i diritti e i doveri di una azienda agricola bio. Cristiano Baldoin dell’Università di Padova ha presentato alcune attrezzature e macchinari per fare agricoltura biologica preservando la fertilità dei terreni. Infine sono intervenuti Fabrizio e Luca Dalla Vecchia (vendita, noleggio e assistenza nel settore delle macchine agricole ed industriali con sei punti vendita Case e New Holland tra le province del Veneto e Mantova).



Data pubblicazione

26-01-2018

Allegati



Torna alla lista delle comunicazioni

Diventa socio
di UNCAI

Normative e
documenti

Link Utili
e portali

Partners e
convenzioni

Vai a
Confagricoltura

Previsioni
Meteo

L'Accademia
risponde

Entra nella
Gallery

Magazine
UNCAI

Partners