Contoterzisti nella filiera del Kentucky


La meccanizzazione fa la forza. A Terra Madre Salone del Gusto si rinsalda la collaborazione tra Manifatture Sigaro Toscano e Contoterzisti Uncai Umbria

PERUGIA - Inizia una più stretta collaborazione tra Contoterzisti Uncai Umbria e Manifatture Sigaro Toscana - Gruppo Industriale Maccaferri. Presente con uno stand a Terra Madre Salone del Gusto di Torino, la Manifatture Sigaro Toscano ha affidato al presidente dei Contoterzisti UNCAI dell’Umbria, Sergio Bambagiotti, il compito di raccontare la filiera agricola del tabacco, dalla semina nei semenzai al trapianto, dalla cimatura alla raccolta e cura. Dall’incontro è nata una più salda intesa tra Manifatture e agromeccanici, essenziale per migliorare la qualità del tabacco Kentucky, massimizzando l’efficienza del processo produttivo. Il Kentucky è l’unica varietà che dà vita al sigaro Toscano e rappresenta circa l’1% della produzione mondiale dei tabacchi e il 5% di quelli seminati in Italia. “Quella del tabacco Kentucky e del sigaro Toscano  è una filiera corta e costosa – spiega Sergio Bambagiotti –. Per poter far fronte agli alti costi collegati a tutte le fasi del processo produttivo, occorre disporre di un patrimonio di conoscenza impossibile da replicare in contesti diversi da quello dove tale capitale si è formato nel corso di due secoli; occorrono particolari macchine irroratrici per i trattamenti integrati, mezzi per la lavorazione dei terreni e per i trapianti, manodopera qualificata per la raccolta, la specializzazione del tabacchicoltore nella fase di cura, il controllo costante della materia prima e la partnership tra coltivatori, contoterzisti e MST”.

La filiera del Kentucky ruota intorno alle Manifatture Sigaro Toscano ed è interamente autoctona, contando circa 250 tabacchicoltori tra Valdichiana, Valtiberina, Umbria, Campania e Veneto, un centro di raccolta a Foiano della Chiana, due manifatture a Lucca e a Cava dei Tirreni e 1.800 addetti. Spesso si tratta di piccole aziende familiari con meno di un ettaro che hanno bisogno del contoterzista per gestire i terreni in modo ottimale dal punti di vista agronomico e dei costi. In totale si tratta di circa 1400 ettari coltivati per 2.500 tonnellate lavorate ogni anno dall’attività pre-manifatturiera. La partnership tra contoterzisti, agricoltori e MST consentirà di mantenere costanti le superfici coltivate, di avviare spin off dedicati alla ricerca e al miglioramento varietale e di promuovere politiche di investimenti sostenibili nel settore. In particolare, la collaborazione è finalizzata al rispetto di quanto previsto nel Disciplinare di Produzione del tabacco Kentucky, nel quale sono indicati tutti gli interventi di tecnica colturale volti a tutelare gli operatori, i consumatori, l’ambiente e una filiera con 200 anni di storia.



Data pubblicazione

7-10-2016

Allegati



Torna alla lista delle comunicazioni

Diventa socio
di UNCAI

Normative e
documenti

Link Utili
e portali

Partners e
convenzioni

Vai a
Confagricoltura

Previsioni
Meteo

L'Accademia
risponde

Entra nella
Gallery

Magazine
UNCAI

Partners