Gasolio, chieste integrazioni in Umbria


Terreni compatti ed esigenze ambientali rendono necessarie extra lavorazioni e un extra di carburante. Bambagiotti: “Per le integrazioni e la rendicontazione predisporre documentazione auto-certificativa”

Dopo una attenta analisi delle nuove tabelle ettaro-colturali per la determinazione dei consumi di carburante agevolato in agricoltura, l’Associazione Contoterzisti Umbria - UNCAI  ha inviato a Regione Umbria una lettera contenente alcune richieste di integrazione che considerano le caratteristiche dei terreni della regione ed esigenze ambientali.

In particolare, nella lettera si chiede l’aggiunta di 30 l/ha per la ripuntatura in tutte le coltivazioni che richiedono erpicatura e zappatura. La ripuntatura, si legge, è “necessaria sui terreni compatti dell’Umbria, vista la natura per lo più argillosa e franco-limosa unita agli andamenti climatici sempre più estremi”. Altre criticità poste all’attenzione della Regione sono l’assenza di voci specifiche per lo spandimento dei reflui con interramento e per l’erpicatura con erpice rotativo, operazione, quest’ultima, eseguita dopo l’aratura e necessaria per un’agricoltura estensiva specializzata, garantendo la preparazione di un letto di semina perfetto. Nel primo caso, i consumi necessari sono di 30 l/ha, nel secondo di 35 l/ha.

Altri rilievi fanno riferimento ai trasporti delle colture insilabili e all’assenza nel quadro 5 delle tabelle ettaro coltura (set aside - condizionalità) di diserbo, trinciatura e spandimento reflui, pratiche normalmente effettuate anche in condizioni di terreno a riposo. Le assegnazioni di carburante per i lavori di rullatura (4 l/ha) e falciatura (10 l/ha) sono invece “sufficienti  per la sola accensione del trattore e prima movimentazione”. Andrebbero, inoltre, raddoppiati i litri per aratura/zappatura ed erpicatura/affinatura del tabacco, in quanto, per la preparazione del letto di semina  sono richiesti due passaggi.

“Oltre alle criticità rilevate sul campo – aggiunge Sergio Bambagiotti, presidente dei Contoterzisti Umbria – abbiano chiesto alla Regione di concedere almeno il 40% del carburante in anticipo a inizio anno, così da non trovarsi di fronte a necessità di gasolio urgenti e al contempo nell’impossibilità di chiudere la rendicontazione. Per velocizzare le richieste di integrazione di carburante, abbiamo, inoltre, proposto di predisporre documentazione auto-certificativa. Occorre, infine, snellire la procedura informatizzata della rendicontazione, che oggi richiede molto tempo, dovendo inserire anche alcuni dati superflui”.



Data pubblicazione

17-6-2016

Allegati



Torna alla lista delle comunicazioni

Diventa socio
di UNCAI

Normative e
documenti

Link Utili
e portali

Partners e
convenzioni

Vai a
Confagricoltura

Previsioni
Meteo

L'Accademia
risponde

Entra nella
Gallery

Magazine
UNCAI

Partners