Uncai e le sfide di Agri Technica


Bambagiotti, Contoterzisti Umbria: “Dalla fiera di Hannover, l’invito a scommettere sul trattore del futuro e fare ancora più sistema con i contoterzisti europei”. Oldani, Apima Uncai Lodi: “Con noi servizi sempre innovativi per gli agricoltori”

Anche i Contoterzisti Uncai ad Agri Technica, la principale fiera dedicata alla meccanizzazione agricola che si svolge ogni due anni ad Hannover, in Germania. Tra gli agromeccanici presenti ad Hannover per rappresentare l’Unione, Sergio Bambagiotti, presidente dei Contoterzisti Umbria e consigliere nazionale. "L'offerta di mezzi agricoli che abbiamo ammirato ad Hannover è rivolta a un mercato globale, con soluzioni specifiche per ogni latitudine, esigenze di lavorazione e condizione dei terreni. Nostro obiettivo era stringere rapporti ancora più stretti con i colleghi della Bundesverband der Lohnunternehmer (Blu), l’associazione di contoterzisti tedesca, e convenzioni sia con i marchi leader del mercato sia con aziende giovani. In particolare, di queste ultime abbiamo apprezzato la scelta di differenziarsi, realizzando macchinari per lavorazioni molto specifiche e di qualità, sempre più richieste ai contoterzisti, in particolare in  aree collinari o montane, come può essere la raccolta delle piante officinali”.

Agri Technica ha accolto nei suoi 27 padiglioni 2.907 espositori provenienti da 52 paesi e 450.000 visitatori provenienti da 124 paesi. Importante novità, non presentata ufficialmente ad Hannover, ma verificata sul posto da Giuliano Oldani, presidente di Apima Uncai Lodi, riguarda invece l’insilato di mais e potrebbe portare notevoli vantaggi agli allevatori: “In America stanno tornando al taglio lungo dell’insilato di mais (30/33 mm anziché gli attuali 25 mm). Studi universitari hanno, infatti, dimostrato che, previo passaggio in un apposito rompi granella, l’insilato di questa lunghezza stimola il rumine nella vacca con vantaggi sia produttivi (più latte) sia industriali (non occorre più integrare il pastone con altri prodotti che stimolino il rumine). Occorre però un corn cracker (rompi granella) in grado di resistere a quelle sollecitazioni. Infatti una trincia con rompi granella standard provoca sollecitazioni devastanti, se prova a tagliare lungo. Noi contoterzisti potremmo attrezzarci per fornire questo servizio agli allevatori, con un ulteriore investimento, una volta confermati i vantaggi per l’azienda agricola”.

Ogni anno  Agri Technica rappresenta per i contoterzisti un invito a scommettere sul trattore del futuro. Un mix di soluzioni meccaniche ed elettroniche sofisticate. Da alberi di trasmissione e pistoni più efficienti a un migliorato rapporto tra peso a vuoto e carico utile, dai sensori e GPS ai software intelligenti per la gestione in rete dei dati: strumenti che fanno del contoterzista un artigiano digitale. Conclude Sergio Bambagiotti: “L’elettronica di bordo è oggi una risorsa necessaria a rendere i processi di lavoro ancora più precisi, efficienti, rispettosi dell’ambiente e concorrenziali sul piano dei costi. Inoltre permette di soddisfare richieste crescenti dell’intera filiera, dal campo al consumatore, in termini di documentazione, assicurazione qualità, rintracciabilità, logistica, gestione flotte e monitoraggio macchinari, per ridurre al minimo tempi di fermo macchina e costi di riparazione”.



Data pubblicazione

18-11-2015

Allegati



Torna alla lista delle comunicazioni

Diventa socio
di UNCAI

Normative e
documenti

Link Utili
e portali

Partners e
convenzioni

Vai a
Confagricoltura

Previsioni
Meteo

L'Accademia
risponde

Entra nella
Gallery

Magazine
UNCAI

Partners